Home  >>>  Avvisi  >>> 

AVVISO 2/2014

Promozione di Piani Aziendali, Settoriali e Territoriali di Formazione Continua
Delibera CdA del 17/12/2014
(pubblicato il 19/12/2014)

PROROGA SCADENZE AVVISO 2/2014 DI FORAGRI

SI COMUNICA CHE CON DELIBERA D'URGENZA DEL 16/02/2015 FOR.AGRI HA DECISO LO SPOSTAMENTO DELLE SCADENZE PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI - AVVISO 2/2014:

“I Piani devono essere chiusi on line a mezzo della funzione “chiusura definitiva Piano” entro le ore diciotto del 13/03/2015
. Dopo tale termine non sarà possibile accedere al sistema on line per presentare, definire o modificare Piani.
Per completare la presentazione dei Piani on line, successivamente alla data e ora riportata nel precedente punto, pena la loro non ammissibilità alla valutazione, il Soggetto Attuatore dovrà inserire in upload con firma digitale nel sistema on line la documentazione richiesta (Allegati 1,2 e 3 e gli altri eventuali documenti di cui ai Punti 2.1 e 5.1.1 dell’Avviso 2/2014) scansionati e in formato PDF entro le ore 16.00 del 20/03/2015.
Rimangono confermate tutte le altre procedure e modalità previste nell’Avviso 2/2014.”


 

 

 

In riferimento al decreto direttoriale n. 27 del 12 novembre 2014, citato nel testo dell'Avviso 2/2014, con cui il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha approvato il nuovo Regolamento per i Fondi Interprofessionali per la formazione continua per la concessione di Aiuti di Stato esentati ai sensi del Regolamento (CE) n. 651/2014, si comunica che in data 17/12/2014 è stato pubblicato il decreto direttoriale n. 96 del 17 dicembre 2014 che ha apportato delle modifiche al Regolamento. In particolare, variando gli originari articolo 5, comma 2, e articolo 10, ha stabilito che:

- Non sono concessi aiuti per le formazioni organizzate dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione;

- Non possono essere erogati aiuti ad imprese destinatarie di un ordine di recupero pendente a seguito di una decisione della Commissione che dichiara un aiuto illegale e incompatibile con il mercato comune.

- Le imprese beneficiarie di un aiuto in applicazione del Regolamento (CE) 651/2014 dovranno rilasciare apposita dichiarazione scritta in merito, resa nei modi e nelle forme previste dal D.P.R. 445 del 28/12/2000.