ALBO DEI VALUTATORI DEI PIANI FORMATIVI PRESENTATI A FORAGRI PER L'ACCESSO AI FINANZIAMENTI DEGLI AVVISI EMANATI DAL FONDO


Le candidature dovranno essere presentate entro il 4 maggio 2018


Con delibera del Consiglio di Amministrazione di Foragri del 30.03.2016 è costituito l'ALBO DEI VALUTATORI dei piani formativi presentati a Foragri per l'accesso ai finanziamenti degli avvisi emanati dal fondo.

L'Albo dei valutatori sarà lo strumento attraverso il quale il Consiglio di Amministrazione del Fondo designerà i componenti del Comitato di Valutazione che opereranno la valutazione qualitativa dei Piani Formativi presentati al Fondo a valere sugli Avvisi da esso emanati.

I componenti del Comitato di Valutazione saranno designati dal Consiglio di Amministrazione con apposito incarico che riguarderà gli Avvisi dell'anno in corso e che si esaurirà al termine delle operazioni di valutazione e con la redazione delle relative graduatorie previste nell'anno del mandato.

Nella scelta dei valutatori il Consiglio di Amministrazione di Foragri adotterà il principio della rotazione.

Gli aspiranti valutatori dovranno avere le seguenti caratteristiche:

  • Avere esperienza almeno triennale nella progettazione e/o gestione di piani e progetti di formazione professionale nel settore agricolo e agroalimentare

  • Avere esperienza almeno quinquennale nella progettazione e/o gestione di piani e progetti di formazione professionale

  • in alternativa aver maturato una esperienza almeno triennale nella valutazione di progetti formativi nel settore della formazione professionale

  • in alternativa aver maturato una esperienza almeno triennale all'interno di commissioni di valutazione in gare per l'assegnazione di fondi ad evidenza pubblica

L'iscrizione all'Albo è libera e potrà avvenire nell'apposita sezione del sito di Foragri, compilando una domanda di iscrizione all'albo, allegando il curriculum vitae in formato europeo e copia di un documento d'identità.

Assieme alla domanda dovrà essere rilasciata dichiarazione di insussistenza di cause di inconferibilità di cui al D.Lgs. n. 39/13, di insussistenza di cause di incompatibilità di cui al D.lgs. n. 39/13, di assenza di situazioni di conflitto di interesse in essere e potenziale.

Prima di proseguire scaricare e compilare i seguenti file